PA6.12: Poliammide 6.12

Proprietà generali

Nome breve:

Nome:

PA6.12

Poliammide 6.12


La poliammide 6.12 (PA6.12) è prodotta dalla policondensazione dei monomeri esametilene diammina e acido dodecanedioico. Vedere pagina 98 per un esempio di numerazione nel nome del polimero.

Formula strutturale


Proprietà

Temperatura di transizione del vetroLa transizione vetrosa è una delle proprietà più importanti dei materiali amorfi e semicristallini, come i vetri inorganici, i metalli amorfi, i polimeri, i prodotti farmaceutici e gli ingredienti alimentari, ecc. e descrive la regione di temperatura in cui le proprietà meccaniche dei materiali cambiano da dure e fragili a più morbide, deformabili o gommose.Temperatura di transizione del vetroda 40 a 65°C
Temperatura diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusioneda 210 a 220°C
Entalpia diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Temperatura di Reazione di decomposizioneUna reazione di decomposizione è una reazione termicamente indotta di un composto chimico che forma prodotti solidi e/o gassosi. decomposizioneda 450 a 465°C
Modulo di Youngda 2100 a 2250 MPa
Coefficiente di espansione termica lineareda 120 a 130 *10-6/K
Capacità termica specifica1.91 J/(g*K)
Conducibilità termica-
Densità1.06 g/cm³
MorfologiaTermoplastico semicristallino
Proprietà generaliElevata tenacità. Ottima resistenza a grassi, oli e carburanti. Ottima resistenza alle cricche da Lo stressLa sollecitazione è definita come un livello di forza applicato su un campione con una sezione trasversale ben definita. (Sollecitazione = forza/area). I campioni con sezione trasversale circolare o rettangolare possono essere compressi o allungati. I materiali elastici come la gomma possono essere allungati fino a 5-10 volte la loro lunghezza originale.stress. Basso coefficiente di attrito radente. Elevata resistenza all'abrasione
LavorazioneStampaggio a iniezione
ApplicazioniCostruzione di veicoli. Articoli per la casa, ad esempio spazzolini da denti. Compositi di plastica e gomma, ad esempio per i coperchi delle abitazioni con guarnizioni

NETZSCH Misurazione

StrumentoDSC 204 F1 Phoenix®
Massa del campione8.66 mg
Fase isotermica8 minuti
Velocità di riscaldamento/collegamento10 K/min
CrogioloAl, coperchio forato
AtmosferaN2 (50 ml/min)

Valutazione

Il secondo riscaldamento (rosso) di questo esempio mostra una transizione diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione endotermica ampia e fortemente strutturata, con un pre-picco distinto a 202°C e un'ulteriore spalla a 173°C (temperature di picco). La temperatura dell'effetto principale (anch'essa temperatura di picco) si è verificata a 217°C. L'entalpia totale diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione era di circa 75 J/g. La transizione vetrosa nel riscaldamento aveva una temperatura intermedia di 40°C, all'estremità inferiore della temperatura di transizione vetrosa per questi materiali. Nelprimo riscaldamento (blu), il punto medio dellaTg era di circa 2 K più basso e si sovrapponeva a un picco di RilassamentoQuando si applica una deformazione costante a una mescola di gomma, la forza necessaria per mantenere tale deformazione non è costante, ma diminuisce nel tempo; questo comportamento è noto come rilassamento delle sollecitazioni. Il processo responsabile del rilassamento delle tensioni può essere fisico o chimico e, in condizioni normali, si verificano entrambi contemporaneamente. rilassamento large.