PMMA: Polimetilmetacrilato

Proprietà generali

Nome breve:

Nome:

PMMA

Polimetilmetacrilato


Il PMMA è prodotto dal monomero metilmetacrilato principalmente perPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione radicale ed è completamente amorfo. La struttura del termoplastico (ad esempio, la lunghezza media della catena o il grado di reticolazione) è influenzata dalla pressione, dalla temperatura e dalla durata del processo diPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione. Questo, a sua volta, influenza le proprietà fisiche e chimiche del materiale.

Formula strutturale


Proprietà

Temperatura di transizione vetrosa115 (sind.), 105 (atact.), 45 (isotac.) °C
Temperatura diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Entalpia diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Temperatura di Reazione di decomposizioneUna reazione di decomposizione è una reazione termicamente indotta di un composto chimico che forma prodotti solidi e/o gassosi. decomposizioneda 360 a 390°C
Modulo di Youngda 3100 a 3300 MPa
Coefficiente di espansione termica lineareda 90 a 110 *10-6/K
Capacità termica specifica1.da 45 a 1,47 J/(g*K)
Conducibilità termica0.da 16 a 0,25 W/(m*K)
Densità1.da 15 a 1,19 g/cm³
MorfologiaPolimero amorfo
Proprietà generaliElevata rigidità, elevata durezza. Ottima traslucenza e resistenza alla luce. Buone proprietà di isolamento elettrico
LavorazioneEstrusione, stampaggio a iniezione, termoformatura, lavorazione a macchina
ApplicazioniOttica (ad esempio, occhiali). Industria automobilistica. Industria edilizia

NETZSCH Misurazione

StrumentoDSC 204 F1 Phoenix®
Massa del campione12.33 mg
Fase isotermica5 min / 3 min / 5 min
Velocità di riscaldamento/collegamento10 K/min
CrogioloAl, coperchio forato
AtmosferaN2 (50 ml/min)

Valutazione

Nella curva DSC sopra riportata - tipica per i materiali amorfi - una transizione vetrosa può essere vista come un gradino in direzione endotermica con altezze di gradino (ΔCapacità termica specifica (cp)La capacità termica è una grandezza fisica specifica del materiale, determinata dalla quantità di calore fornita al campione, divisa per l'aumento di temperatura risultante. La capacità termica specifica è correlata all'unità di massa del campione.cp) di 0,21 J/(g*K) ( riscaldamento, blu) e 0,32 J/(g*K) ( riscaldamento, rosso) causate dalla variazione del calore specifico durante la transizione da uno stato vetroso e fragile a uno flessibile e simile alla gomma. La temperatura del punto medio di transizione vetrosa si verifica a 110°C nel riscaldamento (blu) e a 109°C nel riscaldamento.