ASA: Copolimero acrilonitrile-stirene-acrilato

Proprietà generali

Nome breve:

Nome:

ASA

Copolimero acrilonitrile-stirene-acrilato


Anche il copolimero acrilonitrile-stirene-acrilato (ASA), come l'ABS (vedi esempio precedente), è un terpolimero di tre unità monomeriche e presenta proprietà simili, ma è più resistente agli agenti atmosferici. L'ASA può essere definito polimero SAN quando l'estere acrilico è distribuito uniformemente nel polimero.

Formula strutturale


Proprietà

Temperatura di transizione del vetroLa transizione vetrosa è una delle proprietà più importanti dei materiali amorfi e semicristallini, come i vetri inorganici, i metalli amorfi, i polimeri, i prodotti farmaceutici e gli ingredienti alimentari, ecc. e descrive la regione di temperatura in cui le proprietà meccaniche dei materiali cambiano da dure e fragili a più morbide, deformabili o gommose.Temperatura di transizione del vetroda 50 a -40 / da 95 a 105°C
Temperatura diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Entalpia diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Temperatura di Reazione di decomposizioneUna reazione di decomposizione è una reazione termicamente indotta di un composto chimico che forma prodotti solidi e/o gassosi. decomposizioneda 415 a 425°C
Modulo di Youngda 2300 a 2900 MPa
Coefficiente di espansione termica lineareda 85 a 105 *10-6/K
Capacità termica specifica1.da 3 a 1,4 J/(g*K)
Conducibilità termica0.da 17 a 0,19 W/(m*K)
Densità1.da 04 a 1,07 g/cm³
MorfologiaTermoplastico amorfo
Proprietà generaliElevata resistenza agli urti e stabilità. Elevata stabilità chimica, elevata brillantezza, elevata resistenza agli agenti atmosferici.
LavorazioneStampaggio a iniezione, estrusione
ApplicazioniParti esterne di veicoli. Dispositivi elettrici stressati, ad esempio macchine da caffè e microonde. Settore dello sport e del tempo libero.

NETZSCH Misurazione

StrumentoDSC 204 F1 Phoenix®
Massa del campione11.40 mg
Fase isotermica15 minuti
Velocità di riscaldamento/collegamento10 K/min
CrogioloAl, coperchio forato
AtmosferaN2 (50 ml/min)

Valutazione

Nelle curve DSC sopra riportate si notano due transizioni vetrose. La prima transizione vetrosa può essere attribuita al componente acrilato e si verifica nelsecondo riscaldamento a -50°C (punto centrale, curva rossa) con una variazione del calore specifico di 0,04 J/(g.K)). La seconda transizione vetrosa è dovuta alla componente stirenica. Più larger il picco di RilassamentoQuando si applica una deformazione costante a una mescola di gomma, la forza necessaria per mantenere tale deformazione non è costante, ma diminuisce nel tempo; questo comportamento è noto come rilassamento delle sollecitazioni. Il processo responsabile del rilassamento delle tensioni può essere fisico o chimico e, in condizioni normali, si verificano entrambi contemporaneamente. rilassamento, più la temperatura di transizione vetrosa si sposta positivamente verso temperature più elevate, come in questo esempio.