PIB: Poliisobutilene

Proprietà generali

Nome breve:

Nome:

PIB

Poliisobutilene(C8H8)n1 (C4H6)n2 (C3H3N)n3


Il poliisobutilene (PIB) è il più antico polimerizzato olefinico commerciale ed è stato lanciato negli anni '30 del secolo scorso. A seconda del grado diPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione e della massa molare, il PIB può avere una consistenza viscosa, plasticamente appiccicosa o simile alla gomma.

Formula strutturale


Proprietà

Temperatura di transizione del vetroLa transizione vetrosa è una delle proprietà più importanti dei materiali amorfi e semicristallini, come i vetri inorganici, i metalli amorfi, i polimeri, i prodotti farmaceutici e gli ingredienti alimentari, ecc. e descrive la regione di temperatura in cui le proprietà meccaniche dei materiali cambiano da dure e fragili a più morbide, deformabili o gommose.Temperatura di transizione del vetro-da 70 a -60°C
Temperatura diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Entalpia diTemperature di fusione ed entalpieL'entalpia di fusione di una sostanza, nota anche come calore latente, è una misura dell'apporto di energia, tipicamente calore, necessario per convertire una sostanza dallo stato solido a quello liquido. Il punto di fusione di una sostanza è la temperatura alla quale essa cambia stato da solido (cristallino) a liquido (fusione isotropa). fusione-
Temperatura di Reazione di decomposizioneUna reazione di decomposizione è una reazione termicamente indotta di un composto chimico che forma prodotti solidi e/o gassosi. decomposizioneda 390 a 400°C
Modulo di Young-
Coefficiente di espansione termica lineare120 *10-6/K
Capacità termica specifica1.97 J/(g*K)
Conducibilità termica0.da 12 a 0,20 W/(m*K)
Densità0.da 91 a 0,93 g/cm³
MorfologiaTermoplastico amorfo
Proprietà generaliElevato allungamento a rottura, buone proprietà di isolamento elettrico, resistenza ad acidi, basi e sali.
LavorazioneEstrusione, calandratura.
ApplicazioniIndustria edilizia, composti sigillanti, componenti di rivestimenti, adesivi, materiale di base per gomme da masticare, plastificazione di esplosivi.

NETZSCH Misurazione

StrumentoDSC 204 F1 Phoenix®
Massa del campione15.17 mg
Fasi isotermiche20 min/2 min/20 min
Velocità di riscaldamento/collegamento10 K/min
CrogioloAl, coperchio forato
AtmosferaN2 (40 ml/min)

Valutazione

Il PIB è un termoplastico amorfo, come risulta dalle curve DSC. In entrambi i riscaldamenti è stata osservata esclusivamente una transizione vetrosa a -64°C (punto medio). Le altezze dei gradini (ΔCapacità termica specifica (cp)La capacità termica è una grandezza fisica specifica del materiale, determinata dalla quantità di calore fornita al campione, divisa per l'aumento di temperatura risultante. La capacità termica specifica è correlata all'unità di massa del campione.cp) sono identiche in entrambe le curve e hanno un valore di 0,39 J/(g-K) sia nelprimo riscaldamento (blu) che nelsecondo (rosso).