In precedenza, abbiamo spiegato la struttura molecolare dei termoindurenti e come la densità di reticolazione e le proprietà del materiale risultante siano collegate. I termoindurenti vengono induriti in modo irreversibile mediantePolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione. Nella manifattura additiva (AM) si utilizzano due metodi distinti diPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione dei termoindurenti: LaPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione UV e laPolimerizzazione (reazioni di reticolazione)Tradotto letteralmente, il termine "crosslinking" significa "reticolo incrociato". Nel contesto chimico, viene utilizzato per le reazioni in cui le molecole vengono collegate tra loro introducendo legami covalenti e formando reti tridimensionali. polimerizzazione termica.

Libro elettronico gratuito

Analisi termica e reologia nella produzione additiva di polimeri

Scoprite i segreti delle capacità rivoluzionarie dell'AM! Il nostro nuovo ebook si addentra nel cuore dell'AM, svelando la potenza delle tecniche affidabili di caratterizzazione dei materiali, in particolare l'analisi termica e la reologia.

Altri contenuti sulla produzione additiva di NETZSCH

I fotopolimeri hanno acquisito un'importanza crescente in molti settori. La sintesi digitale della luce (DLS), una tecnologia di produzione additiva, è un esempio lampante dell'uso dei fotopolimeri, perché non sarebbe possibile senza questi materiali. Scoprite perché il Photo-DSC di NETZSCH offre un metodo comprovato per ottimizzare il processo di produzione additiva. Leggete l'articolo qui!